scopri prossimo < > < >

26 Agosto 2021 Perché aprire un e-commerce nel 2021 e nel 2022?

I motivi per cui aprire un e-commerce sono molteplici e non sono solo legati agli effetti della pandemia sulla vita quotidiana delle persone.

 

I dati:
Gli utenti che accedono ad Internet nel mondo sono 4,6 miliardi, il 7% in più rispetto all’anno precedente, e rappresentano complessivamente il 59% della popolazione del pianeta.
L’Europa è il continente con la più alta penetrazione di Internet, pari all’89,4%, in aumento del 4,5% rispetto all’anno precedente, e le persone che vi effettuano acquisti sono 480 milioni.
Il valore del fatturato degli e-commerce in Italia nel 2020 è stimato in 48,25 miliardi di euro, con una decrescita del -1% sul 2019.

 

L’e-commerce era uno dei settori in sviluppo anche prima della Pandemia per svariate ragioni (aperto 24h su 24, senza limiti geografici alle vendite, vi si trovano informazioni e si confrontano i prezzi). Quello che realmente ha portato il 2020 è stata una maggiore conoscenza e confidenza con lo strumento dell’e-commerce: milioni di utenti hanno scoperto la possibilità di acquistare online e non se lo dimenticheranno facilmente.

 

Leggendo i dati possiamo concludere infatti che 1 cliente su 2 è presente online e, per questo, oggi l’e-commerce è diventato centrale nelle strategie di marketing e di vendita per qualsiasi tipo di realtà in Italia e nel mondo.

 

Quali sono i trend?

 

  1. La sostenibilità:
    Sai che anche un sito internet può inquinare? Il tema della sostenibilità è sempre più attuale, anche per quanto riguarda l’e-commerce. L’ultimo anno in particolare ha reso evidente al mondo come i comportamenti personali e aziendali siano responsabili del benessere del pianeta.
  2. Omnicanalità:
    Oggi i consumatori utilizzano in media sei punti di contatto; una strategia omnicanale è essenziale infatti per potersi relazionare con i consumatori secondo le loro preferenze. Il 40% dei clienti è disposto a non effettuare un acquisto se non può farlo sul suo canale preferito. Tu conosci i canali preferiti dei tuoi utenti? Sei presente? Sui social network che frequentano ti possono trovare? Hai realizzato una app per i tuoi clienti?
  3. Personalizza il tuo messaggio!
    Il 91% dei consumatori è più propenso a fare acquisti con i marchi che forniscono offerte personalizzate. La capacità di proporre al consumatore quello che cerca è la chiave per un e-commerce di successo: attraverso la Marketing Automation e la targhettizzazione degli annunci sui social e su Google ADS potrai raggiungere il tuo pubblico in modo più mirato creando delle offerte ad hoc per ogni tipologia di utente.

 

Hai investito in un piano editoriale e in una strategia di content marketing per l’e-commerce?

 

Essere presente sui social fa parte di una strategia omnicanale. Tu come lo stai facendo? Hai creato un piano editoriale?
Gestire bene i social per un e-commerce è il risultato di più componenti: la strategia di vendita, la comunicazione al cliente, le stagionalità, la gestione dello stock, le promozioni e le offerte… e gli shop presenti sui canali social!
Facebook e Instagram danno infatti la possibilità di creare delle vere e proprie vetrine che rimanderanno direttamente al tuo e-commerce, aumentando così i punti di contatto che l’utente può avere con un negozio online.

 

Ti abbiamo incuriosito? Vuoi conoscere di più su come avere un e-commerce sostenibile e funzionale che ti supporti nella tua attività di vendita? Contattaci!